Onu “avvisa” Italia e Ue: stop a complicità con i trafficanti in Libia

notizie

Accuse per i respingimenti illeciti guidati a distanza. «In tutte le strutture di detenzione, le condizioni sono state descritte come “orrende” e “crudeli”. Abusi anche sui bambini»
Leggi tutto l’articolo su Avvenire