13 anni a Lucano La condanna incomprensibile

notizie

L’articolo scritto da Fabrizio Tonello su Quotidiano Nazionale: https://www.quotidiano.net/cronaca/13-anni-a-lucano-la-condanna-incomprensibile-1.6868702

Le parole contano. L’atmosfera conta. Il palcoscenico conta. E quello che abbiamo visto giovedì nel tribunale di Locri, alla lettura della sentenza a carico di Mimmo Lucano era “strano e terribile”, come scriveva Manzoni.

Le parole: a conclusione di un processo sul sistema di accoglienza la parola “immigrazione clandestina” non si è sentita. L’atmosfera: nel dispositivo letto dal presidente del collegio bizzarramente c’erano solo numeri e cifre, elencati puntigliosamente come fosse il bilancio del condominio.

Il palcoscenico: sopra le teste dei giudici campeggiava la scritta: “La legge è uguale per tutti” ma anche questo precetto costituzionale sembrava fuori posto. Uguale per tutti, vediamo: Luca Traini, 6 tentati omicidi a Macerata nel 2018: 12 anni di reclusione. Marcello dell’Utri: concorso esterno in associazione mafiosa: 7 anni. Marco Siclari, voto di scambio con la ‘ndrangheta: 5 anni e 4 mesi. Mimmo Lucano, irregolarità amministrative nella gestione del sistema di accoglienza: 13 anni e 2 mesi.

I fatti: Mimmo Lucano non è stato condannato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Da quell’accusa è stato assolto. Del resto era la prefettura che gli mandava i profughi quando non sapeva dove altro metterli. È stato condannato per peculato, con l’aggravante dell’associazione a delinquere, in relazione all’uso di fondi statali ed europei per l’accoglienza. Il peculato, la sottrazione di denaro pubblico per arricchimento personale, è un reato odioso ma Lucano non si è arricchito, al contrario: i fondi sono stati usati per i migranti, certo in modo non sempre corrispondente alle regole della contabilità pubblica. Giorni di carcere attesi: 4.810. Viene in mente il caso dell’ex ministro veneto Giancarlo Galan: patteggiamento per le accuse di concussione, corruzione e riciclaggio di vari milioni di euro: 2 anni e 10 mesi, restituzione di 2,5 milioni euro. Giorni di carcere realmente effettuati: 78.